lunedì 21 dicembre 2015

Viaggiando nel Canto degli Alberi



Natale 2015 – “Viaggiando nel Canto degli Alberi” – Per Lecce 2015 Capitale Italiana del Cultura
con Edoardo Taori, Giorgia Santoro, Daniele Coricciati, Admir Shkurtaj, Max Vigneri, Federico Guido, Simone Franco.


Natale 2015, un Natale di particolare tensione. Un Natale che invita al pensiero e al raccoglimento per meglio guardare ai necessari valori ri-generativi della Cultura, per disegnare e poter sperare un nuovo “Agire Comune” in favore del Nostro Benessere e della tutela della Natura.
Il Fondo Verri con “Viaggiando nel Canto degli Alberi” vuole proporre per il 22 e il 23 dicembre, due serate di meditazione e di ascolto chiedendo al suono di farsi “motore” di un’ideale alleanza.
In scena martedì 22 dicembre, dalle 18.00, Edoardo Taori nella saletta nel giardino dell’ex-Conservatorio Sant’Anna per la presentazione del libro “Viaggiando nel Canto degli Alberi – Musiche e Carte Divinatorie degli Alberi Sacri dell’India del Nord e del Nepal”, a seguire “Dé jà Vu” concerto per flauti e live electronics di Giorgia Santoro con le immagini di Daniele Coricciati.  
 
Federica Zizzari e Edoardo Taori


 
Giorgia Santoro

Mercoledì 23 dicembre nella saletta del Fondo Verri il concerto del pianista Admir Shkurtaj.

Admir Shkurtaj
A seguire l'intervento di Max Vigneri accompagnato al pianoforte da Federico Guido e dalla voce di Simone Franco per l'anteprima dell'edizione 2015-2016 de Le Mani e l'Ascolto.

Max Vigneri

Sempre con più frequenza i viaggiatori che attraversano i vicoli della nostra città chiedono notizie del maestoso Ficus Magnolia, l’albero centenario che abita il giardino dell’ex Conservatorio Sant’Anna in via Santa Maria del Paradiso: un vero testimone del tempo, attento osservatore del quotidiano… Perché non renderlo protagonista di una performance, ideale simbolo di tutti gli alberi del Salento?
L’occasione è stata ispirata dalla sperimentazione messa in atto da Edoardo Taori e Federica Zizzari autori di una singolare esperienza che gli ha portati in viaggio dall’India e dal Nepal paesi in cui il culto degli alberi sacri è vivo e ha un peso tale da scandire i ritmi quotidiani degli abitanti. Alberi che molto ricordano per sontuosità il nostro Ficus Magnolia:  particolari per la loro forma, il loro vissuto o appartenenza a una data specie. Enormi, si trovano ovunque e sono riconoscibili per via delle stoffe, dei fili e dei colori di cui vengono ornati. Ai loro piedi spesso si incontrano persone intente in preghiera o in offerte rituali. Nel loro viaggio Taori e Zizzari hanno dato voce a voce a dieci alberi sacri incontrati nel viaggio, facendogli scrivere delle musiche tramite le loro variazioni di resistenza elettrica, per ricordare a chi ne avesse bisogno che gli essere vegetali sono vivi e vegeti”.

*Fondo Verri è a Lecce, in via Santa Maria del Paradiso 8.a
(nei pressi della Chiesa del Rosario - Porta Rudiae)
telefono 0832-304522 (mobile 389.1252739) –
www.fondo verri.blogspot.com

Nessun commento:

Posta un commento