lunedì 1 febbraio 2016

Happy different al Fondo Verri



 
Alessandra Peluso

La copertina del saggio edito da i Quaderni del Bardo

Venerdì 5 febbraio, alle 19.30, al Fondo Verri, a Lecce, in via Santa Maria del Paradiso 8, la presentazione del libro di Alessandra Peluso, “Happy different – per una filosofia del benessere” I Quaderni del Bardo; converseranno con l’autrice con Marcello Aprile e Antonio Errico.
Nella serata l’intervento musicale del trombettista Giorgio Distante per il progetto “Ritratto con Musica” della pittrice Enza Mastria.

 
Giorgio Distante fotografato da Sindhi Annamaria Santoro
“Happy different” promuove un modo diverso per essere felici, una felicità differente, o un differente modo di approcciarsi alla felicità. Quante possibilità ci presenta la vita, molteplici soluzioni: sta a noi scegliere quella più adeguata per renderci felici. Nella complessità dell'esistere, Alessandra Peluso afferma come il pensiero attraverso un excursus storico-filosofico sia un potente strumento per una vita consapevole. A sostegno di ciò, l'individuo, conoscendo il proprio Io e l'inconscio, diventa il protagonista della vita e non più la vittima; ecco allora, che, per scongiurare quest'ultima condizione, gli si offre l'opportunità di affidarsi alla consulenza filosofica, o al filosofo, o alla Sophia-Analisi e comprendere che ciascuno è artefice di se stesso. Attrae  persone, crea relazioni benefiche solo se ha ben compreso quanto sia autorevole la mente umana. Sta a noi la scelta! Sta a noi trovare la risposta! Sta a noi essere Happy Different!
Nella serata l’intervento musicale del trombettista Giorgio Distante per il progetto “Ritratto con Musica” della pittrice Enza Mastria. Tornare al ritratto e immaginarlo attraversato e mediato dalla musica, in questo nostro tempo significa ancora dare qualche spiraglio alla possibilità dell'incontro-confronto tra l'artefice e l'altro, nel tempo del divenire del disegno.


Alessandra Peluso è nata a Leverano (Lecce), filosofa, poetessa, critico letterario. Collabora con l'Università del Salento (Bioetica e Filosofia politica). Scrive per “Affari Italiani”, “Corriere Salentino”, e per la rivista "Filosofia e nuovi sentieri /ISSN 2282-5711". Amante della ricerca e del dubbio, del piacere epicureo e della bellezza dell'essenza e mai della superficie. In diverse pubblicazioni scientifiche si è occupata di Simmel e Camus. La prima raccolta di versi è “Canto d'Anima Amante” nel 2010 per Luca Pensa Editore a cui è seguita nel 2013 "Ritorno Sorgente" per LietoColle.


La locandina dell'incontro al FV

Nessun commento:

Posta un commento