lunedì 8 febbraio 2016

La chiesa nella visione di Arrigo Colombo


Giovedì 11 febbraio, alle 19.30, al Fondo Verri di Lecce, la presentazione del volume “La chiesa, la sua defezione dal progetto evangelico di comunità fraterna e dal progetto e processo di liberazione dell'umanità” del filosofo Arrigo Colombo che chiude la “Trilogia della nuova utopia” edita da Mursia.


Il volume ricostruisce il progetto evangelico a partire dalla primigenia comunità apostolica, il suo fondamentale apporto alla costruzione di una società giusta e fraterna, la sua lunga fase di latenza caratterizzata dalla Chiesa gerarchica e poi papale che soccombe al blocco della società ingiusta che domina la storia umana – dispotismo monarchico e aristocratico, conquista di popoli, formazione d’imperi, guerra perenne; schiavitù, asservimento della donna, discriminazione sfruttamento oppressione del popolo, del povero. Segue il passaggio e la traduzione del progetto nella dimensione politica e secolare, la sua universalizzazione con le rivoluzioni moderne. E continua a seguire la vicenda della Chiesa gerarchica e papale, con il suo preteso dominio della verità e degli errori in cui è caduta. Nella sua lunga e matura ricerca Arrigo Colombo ha intesto rifondare e discoprire il senso più profondo e autentico dell’utopia come processo e progetto costruttivo di una società di giustizia che l’umanità costruisce lungo l'intera sua storia, dai movimenti religiosi di salvezza (messianismo ebraico, annunzio evangelico, millenarismo, eresia medievale e moderna) alle rivoluzioni moderne (inglese, francese, russa, contestazione giovanile). Un senso nuovo dell’utopia, rispetto a quello corrente, popolare e anche dotto, che la riduce al progetto mentale e fantastico, al sogno, irreale e irrealizzabile; e poi principalmente al fatto letterario. Una ricerca immensa che con questo volume chiude la Trilogia della Nuova Utopia (Vol. 1: La Nuova Utopia. Il progetto dell’umanità, la costruzione di una società di giustizia; Vol. 2: La società di giustizia. Ciò che l’umanità ha progettato nel tempo e ciò che sta costruendo, Mursia, Milano 2014 e 2015).


Nessun commento:

Posta un commento