martedì 23 febbraio 2016

"Trobar leu" di Simone Giorgino al FV

Simone Giorgino



Venerdì 26 febbraio, alle 19.30, al Fondo Verri la presentazione della raccolta di versi "Trobar leu" di Simone Giorgino, audiolibro edito da Spagine per i suoni di Gianluca Milanese e le voci di Simone Giorgino e Ilaria Seclì.

La copertina del libro edito da Spagine

Trobar leu è la terza raccolta poetica di Simone Giorgino, dopo Venenum (LiberArs, 2001) e Asilo di mendicità (Besa, 2007). Al libro è accluso un cd audio con le letture di Ilaria Seclì e dello stesso autore e le musiche originali di Gianluca Milanese.
Dalla Nota d’apertura: «Trobar leu: il titolo è fuorviante. Non c’è leggerezza nelle poesie che seguono, semmai volatilità (angeli, albe, pulviscoli, celicole). Volatile è anche la scrittura, che non è un precipitato di una propria esperienza delle cose, ma un precipitare – o piuttosto un vorticare: non c’è alto e basso in questa ‘mappa’ – dietro alcuni indizi di senso. La poesia non è mai sufficiente alla vita. Per questo m’interessano i progetti che non pretendono di fissarle, l’una o l’altra, in una forma stabile: ai testi conclusi, definitivi, preferisco di gran lunga la precarietà degli appunti, oppure la ferma volontà, finzionale e no, di cancellarli. Il Trobar leu raccogliealcune poesie che non sono ancora finite, ma che forse possono‘bastare’ e ‘funzionare’ anche così. È la storia di un taccuino e del suo proprietario, un tizio che abbozza due tre versi, cerca come può le sue ragioni, s’illude persino di trascriverle; e poi, immancabilmente, ritratta tutto e si scervella su un’ipotesi di stralcio. Infine, estenuato, dirotta tutto il suo agonismo sull’esercizio di una vocalità sempre più afona,sul brio di una musica ormai rarefatta, volatile».

Nessun commento:

Posta un commento