venerdì 3 marzo 2017

Silvana Kuhtz al Fondo Verri



E' stato presentato sabato 25 febbraio, alle 19.30, al Fondo Verri
“Tutto è luce dopo che il sole è tramontato”
Piccolo concerto sensoriale di Poesia in Azione di e con Silvana Kühtz



Per Silvana Kuhtz la poesia è corpo e voce, atto concreto che dalla pagina si muove e si fa dono. “Tutto è luce dopo che il sole è tramontato” è un concerto sensoriale, in cui musica e parola si fondono e dialogano sullo stesso piano e dove il pubblico viene coinvolto attivamente e con giochi sensoriali a partecipare, giocare, sperimentare, inventare. Non si tratta di reading. “In genere, possiamo dircelo chiaramente? Ai reading ci si annoia mortalmente, io ho la pretesa di dirti che alle nostre serate il pubblico si diverte, ride, si fa attraversare dalla parola, si commuove. Sono già tanti gli artisti che hanno aderito negli anni…” racconta Silvana Kuhtz a Max Ponte in una intervista su lapoesiaelospirito.wordpress.com.
“Tutto è luce dopo che il sole è tramontato” è un percorso semplice e divertente per incontrarsi in modo delicato, rispettoso, morbido, con poesia e piccoli giochi sensoriali. I sensi sono riattivati e stimolati grazie alla forza della poesia, che, da parola statica, inerte, relegata alla pagina scritta (come troppo spesso viene considerata), torna a essere materia viva, calda, formidabile strumento per risvegliare parti di noi troppo spesso e da troppo tempo sopite.


Silvana Kuhtz è ricercatrice e docente al Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università degli studi della Basilicata a Matera, ha creato i progetti myrevolution.it /Azioni responsabili” e poesiainazione.it, di disseminazione di comportamenti sostenibili e diffusione della lettura. Ha vinto nel 2014 il premio salernitano Alfonso Gatto per la poesia, alla sua trentesima edizione, con una silloge inedita 30 giorni una Terra e una Casa, pubblicata poi dall’editore Campanotto di Udine. Nel 2016 è arrivata nella rosa di finalisti del premio InediTO delle colline torinesi per la poesia con una nuova silloge. Sulla base di questi testi si compone il percorso sensoriale, un viaggio che ha la leggerezza dell’esperienza e il peso che ciascuno vorrà dare alla propria sperimentazione.


Nessun commento:

Posta un commento