venerdì 24 marzo 2017

Italiani nel mondo


Giorgia Salicandro dialoga con Franz Coriasco

L’Italia, l’italianità, l’Europa e il mondo, il continuo cercare e il continuo cercarsi nell’incontro tra Giorgia Salicandro autrice di “Torno quando voglio. Storie di salentini all'estero, oggi” (Milella) e Franz Coriasco autore di “Mille Italie. Storie e sorprese del Belpaese nel mondo” (Città Nuova), al Fondo Verri, sabato 25 marzo 2017 alle 19.30.

La copertina del libro di Giorgia Salicandro


La copertina del libro di Franz Coriasco

Quello di Giorgia Salicandro è un instant book che raccoglie gli articoli della rubrica “I nostri ragazzi nel mondo”, curata dall'autrice per Nuovo Quotidiano di Puglia. Londra, Parigi, Berlino, Bruxelles, Barcellona, l'Albania, New York, Buenos Aires, l'Oceania, la Cina: un viaggio in dieci puntate sulle tracce dei salentini che vivono all'estero oggi. Designer inquieti, chef in carriera, operai con un'altra chance, musicisti innamorati, studenti in fuga, i ritrovi per l'aperitivo e i gruppi Facebook, i voli low cost, la battaglia per i visti, le vacanze nel Salento. Cinquanta storie per raccontare le ragioni di chi parte e le mille sfumature della vita fuori dall'Italia. Una “mappa” disegnata sui numeri, ma fatta di persone.
Ci sono “gli arrabbiati”, che non ci pensano nemmeno a sfidare il blocco di burocrazia, familismo e inerzia che - dicono - caratterizza il Salento così come il Sud, e “i nostalgici”, che altrove hanno apposto il proprio indirizzo di residenza ma in fondo sognano i tornare. “Torno quando voglio” ripetono i salentini all'estero. Per alcuni è il compromesso reale di un volo low cost e l'appuntamento fisso delle vacanze. Per altri un appuntamento posticipato negli anni, quando affari e guadagni saranno ormai fatti. E chissà se saranno loro a spuntarla, nel gioco del grande annuncio. Per altri ancora ha il suono di una revanche: torno se voglio, oppure, decisamente, non torno. Microstorie che continuano a evolversi insieme alla storia di tutti.

Anche Franz Coriasco racconta in “Mille Italie. Storie e sorprese del Belpaese nel mondo” (Città Nuova) l’“altra Italia”. Quella delle eccellenze e dei cervelli in fuga. Quella che adora l'italiano e il "made in Italy". Quella che sogna di venirci o di tornarci. Quella che non dimentica le sue radici. L'Italia di quasi ottanta milioni di persone (tra emigrati recenti e pronipoti vari) sparsi in tutti i continenti. Con una lingua tra le più studiate al mondo e un marchio, Made in Italy, terzo assoluto per popolarità. Una storia lunga e spesso travagliata, di orgogli e pregiudizi, di successi memorabili e di tragedie, pubbliche e private. Un libro che ripercorrere il senso dell'italianità, la storia della nostra emigrazione, la diffusione della nostra lingua e cultura nel mondo, le nostre eccellenze, le principali istituzioni impegnate sul campo, l'impegno della tv pubblica, i giovani e le nuove rotte dell'emigrazione tra passato, presente e futuro. Ciascun capitolo contiene un'intervista a protagonisti che incarnano l'eccellenza italiana nel mondo. Tra questi: Samantha Cristoforetti, Renzo Arbore, Carla Fracci, Dacia Maraini, Andrea Riccardi, Cristina Ravaglia e Piero Corsini.

Giorgia Salicandro (Francavilla Fontana, 1985) vive e lavora a Lecce. Giornalista freelance, collabora con Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015. Si occupa di fenomeni sociali e di costume, università e scuola, letteratura, teatro, cinema.

Franz Coriasco, scrittore e autore televisivo del programma “Community” di Rai Italia.

#incrocilatitudini

Nessun commento:

Posta un commento