lunedì 22 giugno 2015

Viaggio invisibile - Odissea Visionaria






Lunedì 22 giugno al Fondo Verri nuovo appuntamento con la ricerca e il teatro. Agostino
Aresu (in veste di regista) Daniela Diuirisi (artista sonora) e Arianna Fumagalli (artista visiva) presentano “Viaggio Invisibile – Odissea Visionaria” un progetto artistico multidisciplinare che ha preso forma attraverso azioni di arte relazionale e partecipata che continuano ad essere alimentate. Al Fondo verri l' installazione/performance della durata di circa 40' verrà ripetuta più volte nel corso della serata per circa 15/20 spettatori, dalle ore 18 in poi (fino alle 22).

Il progetto sotto forma di installazioni visive, sonore e azioni performative sitespecific, ha portato l’arte in spazi inusuali e, ancora oggi, sotto forma installativa e performativa, prosegue la propria avventura continuando a rivolgersi a un pubblico soprattutto di non addetti ai lavori. “Viaggio Invisibile” “è stata una coinvolgente esperienza umana e artistica che continua a sorprenderci e a trasformarsi” scrivono gli autori nella presentazione che accompagna il lavoro..
Il tema del lavoro è centrato sulle storie di migrazione e di lavoro in Sardegna. Sulla traccia dell’Odissea di Omero vengono narrate le gesta di un Ulisse multietnico e multiforme. Le voci di chi partì dalla Gallura negli anni ’60 per andare a cercare fortuna in continente o in Corsica, si sono intrecciate con quelle di chi è arrivato in paese più recentemente da altri luoghi, come il nord Africa o la Romania. Una particolarità del progetto è l’uso della lingua gallurese, la sua rilettura in chiave di teatro contemporaneo e l’incontro con altre varianti linguistiche.

Nessun commento:

Posta un commento