sabato 27 giugno 2015

Le “filosofavole” di Daniele Trovato al Fondo Verri


La copertina del libro di Daniele Trovato


Lunedì 29 giugno, alle 19.30, al Fondo Verri, a Lecce (in via Santa Maria del Paradiso 8 – Pressi Chiesa del Rosario / Porta Rudiae) la presentazione di “Filosofavole”, di Daniele Trovato, Edizioni Smasher.
Un ragazzo modificato geneticamente alla ricerca delle proprie origini trans-umane, una ragazzina che affronta senza saperlo il rito di iniziazione da strega, la rielaborazione erotico-contemporanea del mito di Narciso, un non-luogo dove tutto vive in funzione di un macchinario senza scopo, la dura vita nel mondo degli spermatozoi... Favole amare, acide, fantascientifiche, qualche volta comiche, tutte a modo loro portano con sé una domanda e uno stimolo alla riflessione.
Leggendo “Filosofavole”, di Daniele Trovato, Edizioni Smasher, vi potrà capitare di ritrovarvi nelle situazioni più particolari. In una scricchiolante soffitta, a costruire mastodontici Castelli di Polvere; seduti sul fondo di una piscina, stravincendo una manche di nascondino; davanti ad uno specchio ad osservare con eccessivo gusto la vostra irresistibile bellezza malata. Vi potrà accadere di misurare il tempo secondo cicli di buio-luce, di rispondere a tono ad una bambola insolente;  vi potrete ritrovare a Skroto – curiosamente, per molti, il migliore dei mondi possibili – come invece nella ben più consueta Rocca Sciupata. Se, da un lato, di racconto in racconto, pagina dopo pagina, l’ambiente si fa sempre più imprevedibile, d’altro canto, è nella versatilità della scrittura dell’autore che si riconosce un comune tratto fondamentale: la credibilità.

 Daniele Trovato fa il suo esordio letterario nel 2011 con il romanzo “Ali e Corazza” per le Edizioni Autodafé, con lo stesso editore nel 2014 partecipa alla raccolta “Racconti Mondiali” dove vince ilpremio della giuria, mentre nel 2015 pubblica la raccolta di racconti “Filosofavole” (Ed.Smasher). I suoi romanzi e racconti ricevono premi e menzioni ai concorsi Scriviamo Insieme, Albero Andronico e Akmaios. I suoi articoli come giornalista compaiono sulle testate Parolibero e AmorRomaMAg con cui collabora in forma stabile occupandosi prevalentemente di cultura, spettacolo e politica estera. Tra il 2012 e il 2015 i suoi testi per il teatro hanno ricevuto premi e menzioni alle rassegne di drammaturgia Sipario, Gioacchino Belli, Tragos, Alexandria Scriptori Festival e Passione Drammaturgia, sono stati inoltre pubblicati sulle riviste Sipario e Perlascena e rappresentati ai festival Cagliari in.Corto e NOPS. E’ nato nel 1976 al quartiereT estaccio, ha due lauree e vive a Roma.


Nessun commento:

Posta un commento