mercoledì 1 gennaio 2014

Il libro e la cura

“Per l'altro Vittorio. Pagano, l'irregolare”
27, 28, 29, 30 dicembre 2013 / 2,3,4,5,6 gennaio 2014

I valore del libro. Incontro con Maurizio Nocera
alla presenza di Antonio Massari e del clarinettista Rocco Causo



Maurizio Nocera fotografato da Mauro Marino


Le Mani e l’Ascolto rassegna di parole e di suoni “intorno” al pianoforte, ideata dal Fondo Verri di Lecce, giunta alla tredicesima edizione, dedicherà, nella sede di via Santa Maria del Paradiso a Lecce, giovedì 2 gennaio, una serata alle ultime esperienze autoriali ed editoriali di Maurizio Nocera. Protagoniste dell'incontro due vere e proprie “opere-libro”: il “Profilo di don Pablo”, poema edito dalla prestigiosa casa editrice Tallone e “La pietra àzulum, nel cuore delle Ande" diario di viaggio di Maurizio Nocera edito dall'altrettanto straordinaria "léndaro G. càmiless &dizioni clandestine”.
Il libro inteso come oggetto “unico”, pregiato, da accudire nel suo farsi e nel suo destino, nella consegna al lettore, questo il messaggio nella serata che apre il 2014, che vedrà la partecipazione del pittore Antonio Massari in qualità di lettore. Il contrappunto musicale sarà a Rocco Causo che si esibirà in “Clarinettisticamente parlando”

L'inizio delle serate è previsto per le 19.30

La collana  «‘ il neo di gutenberg»
di “ "léndaro G. càmiless &dizioni clandestine ”

"In quel neo-nero c’è l’origine di tutti gli inchiostri. Nel suo nigro comedone da secoli attingiamo la grafica degli alfabeti, e in quel nericcio cratere, in quel eruttante neo-di-nerofumo, abbiamo composto con il giusto carattere la storia delle belle lettere. Da Gutenberg in poi niente fu come prima. Dopo di lui presero corpo i primi elementi mobili di parole composte, con il chiaro intento di velocizzare il processo di acculturazione: Nacque la modernità, il nuovo e tutto fu neo: il neoantropo, il neopitagorico, la neoscolastica, neoplatonico, neomanierismo, neoumanesimo, neoclassicismo, neodarwinismo, neoplasticismo, neopurismo, neopaganesimo, neoavanguardia, il neorealismo, la neologia, neofilia e tanti altri nei. Una “collana” di nei vergata con una scrittura di colore grigio scurissimo tendente al nerigno e, subito dopo, un primo e fermo puntonero. Brani bruni per una “collana di frontiera” al limite del bianco-nero".
Così si legge nel catalogo di “ "léndaro G. càmiless &dizioni clandestine ” che proprio nella linea de «‘ il neo di gutenberg», collana di frontiera diretta da Tiziana Dollorenzo Solari pubblica l'ennesimo straordinario suo libro... "La pietra àzulum, nel cuore delle Ande" di Maurizio Nocera. Un “diario cileno” appuntato nel corso di un viaggio compiuto dall’Autore nel 2010, in compagnia del Maestro stampatore piemontese Enrico Tallone, entrambi sulle orme  di Pablo Neruda.
Nel corso della narrazione si alternano, alla sapiente descrizione letteraria del paesaggio sud americano, le tre dimore del poeta, gli amici, i testimoni fedeli dell’impegno civile e i cultori dell’opera nerudiana.
Il volume (80 pp. accuratamente intonse) raccoglie al suo interno un ampio servizio fotografico e alcune  riproduzioni di disegni appositamente realizzati da Donatella Stamer grandemente suggestionata dalle poesie che il Poeta ha dedicato al mitico “uccello mosca”. Al latere della pubblicazione e f.t. figura  un portfolio contenente una incisione originale della stessa Autrice dal  titolo il Colibrì. Tutte le copie sono numerate e dedicate ad personam.

Nessun commento:

Posta un commento