giovedì 17 settembre 2015

Arrigo Colombo , La società di giustizia



Venerdì, 18 settembre 2015, ore 19.30
al Fondo Verri, Arrigo Colombo presenta “La società di giustizia”, Mursia (Milano 2015)


Sarà il filosofo Arrigo Colombo ad aprire la nuova stagione di attività dell’Associazione Culturale Fondo Verri. Un augurio per chi aspira e lavora per un altro modello di società. L’appuntamento venerdì 18 settembre, alle 19.30, nella sede di via Santa Maria del Paradiso 8.a, Lecce (pressi Porta Rudiae), per la presentazione del secondo volume della Trilogia della Nuova Utopia: “La società di giustizia. Ciò che l’umanità ha progettato nel tempo e ciò che sta costruendo”, il titolo del libro edito da Mursia.

La società di giustizia è il progetto dell'umanità, progetto e processo costruttivo. Il primo volume di questa trilogia (La nuova utopia – Il progetto dell’umanità la costruzione di una società di giustizia” 2014) lo ha ampiamente dimostrato. Questo nuovo volume avvia la ricostruzione di un quadro della società di giustizia, di come deve e può essere. Nei suoi tre soggetti costitutivi, soggetti cioè di dignità e diritto, la giustizia essendo la corresponsione al diritto: La persona, che è l'unico soggetto originario di diritto in forza della sua autodecisione, autonomia, in cui nessuno può interferire, cui ognuno deve corrispondere, sia pur nell'ambito del vincolo etico che tutti astringe. Lo Stato, che diventa soggetto di diritto per una cessione di diritto da parte di un gruppo di persone associate, i cittadini; a formare un ente di diritto, un principio di potere, di legge e decreto e coazione, da essi riconosciuto in ordine alla loro tutela e promozione. Ai quali perciò appartiene la sovranità, quindi la gestione dello Stato, che può essere esercitata sia direttamente, sia per rappresentanza (il parlamento eletto, il suo esecutivo che è il governo). È la democrazia, diretta o indiretta (quella fino ad oggi prevalsa), il potere di popolo, l'unica forma giusta di Stato. La Cosmopoli o comunità planetaria degli Stati, che diventa soggetto di diritto per una cessione di diritto da parte dei singoli Stati membri; in ordine alla pace, alla crescita e all'equilibrio economico e culturale dell'umanità.

Una riflessione utile alla nostra contemporaneità che sconta la mancanza di una visione planetaria e unitaria delle tensioni e dei conflitti che giorno dopo giorno la logorano.

Arrigo Colombo, lombardo, filosofo, attivo nell’Università di Lecce (oggi del Salento) fonda con i suoi allievi nel 1982 il Centro interdipartimentale di ricerca sull'utopia. Nel 1997 esce il suo fondamentale volume, “L'utopia. Rifondazione di un'idea e di una storia”. Nel 1998 fonda il Movimento per la società di giustizia e per la speranza. Nel 2005 fonda con altri studiosi il Centro interuniversitario di Studi Utopici (Università di Cassino, Lecce, Macerata, RomaTre), nel 2007 lancia la Rivista di Studi Utopici. Queste ricerche portano alla "nuova Utopia", alla scoperta del progetto dell'umanità, progetto di una società di giustizia e di una società fraterna. Nel 2014 ha ottenuto per i suoi studi il Premio Internazionale di filosofia Karl-Otto Apel.

Nessun commento:

Posta un commento