venerdì 23 maggio 2014

Le congetture musicali di Eikasia al FV



Domenica 25 maggio, alle 20.00
il Fondo Verri ospita il concerto di Eikasia 
con Alessandro Dell’Anna chitarra, Stefano Compagnone basso, Maurizio De Tommasi batteria, Giorgio Distante tromba

L'immagine di Eikasia per Desuonatori

Eikasia è la congettura, cioè ciò che si suppone sia la realtà nel mito della caverna gli schiavi sono convinti che la realtà siano le ombre proiettate sul fondo della caverna. Una parola greca che presenta un significato molto ampio, fortemente legato al concetto di immagine e di comunicazione. Immagine è, Per Aristotele l’immagine è sensazione, memoria, pensiero e soprattutto simbolo. Immaginare vuol dire astrarre, riuscire cioè a rappresentare tramite simboli la realtà che ci circonda, trovando così un valido strumento per interpretarla, decodificarla, consolidarla. È da questo complesso processo che prende linfa e si sviluppa qualsiasi forma di comunicazione.

E la musica con le sue “astrazioni” è comunicazione.

Eikasia presenta al Fondo Verri, domenica 25 maggio, dalle 20.00, Assenze in uscita per Desuonatori (coordinamento di autoproduzioni per la socializzazione di musica inedita in nuovi contesti di fruizione). L’ensemble nasce nel 2011 dalla collaborazione di Alessandro Dell’Anna chitarra, Stefano Compagnone basso e Maurizio De Tommasi batteria. Nel 2012 al trio si aggiunge l’esperienza e la raffinatezza di Giorgio Distante tromba.
Eikasia propone un repertorio di brani propri inediti volti alla ricerca di soluzioni timbriche e ritmiche originali. L’esperienza dei musicisti che compongono il gruppo, deriva da anni di studi musicali nei vari settori quali il jazz in primo luogo, per incontrare nelle varie esperienze musicali realtà come la musica tradizionale, la fusion, il rock.

Nessun commento:

Posta un commento