venerdì 24 aprile 2015

La pittura di Adriano Imperiale al F.Verri


 “Tra ordine e disordine”
La pittura di Adriano Imperiale

Sarà inaugurata venerdì 24 aprile al Fondo Verri, alle 19.39, la personale di pittura di Adriano Imperiale, “Tra ordine e disordine”.
I dipinti di Adriano Imperiale sono liberi da ogni legge prospettica e gravitazionale. Le sue figure fanno pensare a certe opere di Francis Picabia ed Enrico Bay, fanno parte di questa grande linea di ricerca. Scrive il pittore Max Hamlet Sauvage: “La sua pittura si estende libera nei soggetti dei volti nascosti delle maschere dietro lo spessore della materia e degli effetti cromatici e fluttuanti, dal colore espressionista e dalla forza del segno inciso dalle pennellate; la pittura si libera espressiva e veloce dentro scenari intrisi di una cupezza, in cui affiora un’umanità sofferente e delirante, in bilico tra dato reale e visioni fantastiche e surreali, soffusa di poesia a volte onirica, poiché nasce da un processo di intuizione prodotto da un autentico sentimento creativo fatto d’incanto, di mistero e di una straordinaria vitalità
Ancora leggiamo, nella “fortuna critica” di Imperiale, la nota di Franco Ventura: “Non puo’ che essere stata la folgorazione di un sogno a guidare la fervida creatività artistica di AdrianoLe sue opere costringono ad un’attenta e seria riflessione, non solo per l’eloquente abilità grafica compositiva, ricca di pregevoli spunti creativi, di ardite ed ardue immagini che lasciano deluso chi cerca riferimenti anatomici o aggiustamenti chiaroscurali, ma anche per il contenuto simbolico che esprimonoNessun funambolismo stilistico, nessun orpello decorativo, nei grovigli di elementi compositivi ma solo un’armonia di linee tracciate da una mano espertissima, agile, di grande esperienza”.

Nessun commento:

Posta un commento