venerdì 6 marzo 2015

Luisa Spagna al FV






Per la rassegna “Il marzo dei libri al Fondo Verri”
venerdì 6 marzo dalle 19.00, “La danza segreta delle yogini – Il tempio di Hirapur” di Luisa Spagna per le edizioniVenexia.
Dialoga con l’autrice Carla Lezzi.
Interviene Salvatore Luperto. Nella serata musiche originali di Paolo Pacciolla

Per la rassegna “I libri di marzo” venerdì 6 marzo dalle 19.00, al Fondo Verri “La danza segreta delle yogini – Il tempio di Hirapur” di Luisa Spagna per le edizioniVenexia. Dialoga con l’autrice Carla Lezzi.  Interviene Salvatore Luperto. Nella serata gli interventi musicali di Paolo Pacciolla.
Le Yogini di Hirapur messaggere tra i mondi, danzano in cerchio i segreti della vita e dell’estasi, svelando gli antichi culti di Shakti e Shiva. Un lungo lavoro che ha portato l’autrice a vivere per tre anni in India impegnata nella scrittura ma anche tra matite colorate e tavole da disegno per ricostruire tutte le sculture del tempio, reinterpretandole, dove il corpo era stato distrutto, e creando infine un mazzo di 64 carte oracolari rotonde chiamate Yogini of Hirapur Oracle (l’Oracolo delle Yogini di Hirapur). La danza, su musiche eseguite dal vivo da Paolo Pacciolla, insieme alla proiezione delle immagini delle 64 sculture femminili e delle carte oracolari, guideranno lo spettatore in un culto misteriosi e segreti.

Il libro è la restituzione di un viaggio di ricerca personale di temi e archetipi femminili, Luisa Spagna, danzatrice e ricercatrice che da anni studia e si confronta con la cultura e le tradizioni della danza classica indiana esplora il culto tantra-shakta in India attraverso la descrizione di un famoso tempio rotondo, dove figure femminili disposte in cerchio danzano il proprio potere. Qui l’estetica delle Yogini ci guida alla conoscenza racchiusa da sempre nei corpi femminili rivelando un erotismo che si sprigiona dalle statue, mai ammiccante o volgare ma simile a quello della natura nel risveglio primaverile: naturale e necessario. Shiva e Shakti, come il giorno e la notte, danzano nel tempio svelando e rivelando antichi culti misterici.


E’ un’iniziativa di “Artigiana – La casa degli autori 2015” programma delle Attività Culturali della Regione Puglia.

Nessun commento:

Posta un commento