mercoledì 7 ottobre 2020

La poesia di Annamaria Nuzzo


 

Il Fondo Verri, Presìdio del libro di Lecce presenta il primo degli incontri di Ottobre per l’edizione 2020 del “Bazar banco degli autori e dei poeti”.
Chiostro della Biblioteca N. Bernardini
in Piazzetta G. Carducci, a Lecce
Giovedì 8 ottobre 2020, ore 19.30
Anna Maria Nuzzo, “Ti ricordi il biancospino”, Spagine
Dialoga con l’autrice Maurizio Nocera.
C'è la pasta di una memoria antica che lievita nei versi senza titolo di Annamaria Nuzzo nella raccolta “Ti ricordi del biancospino?”. Quel domandare del biancospino ha la stessa "nostalgia" di Pasolini per le lucciole. Ciò che manca strazia, rinnova la ferita e tutto appare monco nel dimenticatoio del nostro infausto Tempo. "L'unica speranza di salvezza è la fuga" scrive Anna Maria nella Poesia 11. Una "fuga" virtuosa è quella prospettata: un "Viaggio senza meta / quello nell'immaginario", l'unico capace di accogliere il sentire per intero la vita, frontalmente, per farne poesia, comunicazione profonda, incontro con l'altro. Nella sua poesia c’è cielo, mare, vento, silenzio, frammenti di care memorie, adesioni, amori. C’è pace e c’è pure afflato di una nuova umanità che vuole sopravvivere all’inesorabilità della determinatezza della vita. Nella sua poesia non ci sono parole di odio, non di disprezzo, non di distinguo, ma affetti che si possono cogliere come frutti maturi da un albero del tempo sempre verde. È difficile distillare solo alcuni versi da queste liriche elencate nei titoli da una rigida numerazione aritmetica: sono tutti belli, dolci, avvolgenti, suadenti, amabili ninne nanne che ti aiutano a risanare le ferite della mente. Poesie che scorrono libere e senza vincoli nell’animo di chi le legge.
Anna Maria Nuzzo, salentina, laureata in fisioterapia, da sempre amante dell’arte, ha scelto la poesia come espressione della sua personalità.
Nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento
e il contrasto della diffusione del Covid 19 l'ingresso in Piazzetta
sarà limitato a 50 persone.
Info e prenotazioni al n° 0832 373576
Nell’ambito delle iniziative promosse dal Polo Bibliomuseale di Lecce con “Extra Convitto, più lib(e)ri in piazza”,

Nessun commento:

Posta un commento