martedì 9 dicembre 2014

Ecco La cultura dei Tao




Lunedì 8 dicembre, alle 20.30, al Fondo Verri, la presentazione de “La Cultura dei Tao”, audiolibro edito da Spagine, periodico culturale del Fondo Verri per presentare il “pensiero” del poeta, scrittore e operatore culturale salentino Antonio Leonardo Verri.
Con l’introduzione di Eugenio Imbriani. Per le voci di Angela De Gaetano, Simone Giorgino, Simone Franco, Piero Rapanà, Alessia Tondo e i suoni di Valerio Daniele. La cura editoriale di Mauro Marino e la grafica di Valentina Sansò.

 “La Cultura dei Tao” - il testo che Spagine – Edizioni Fondo Verri ripropone come audio-libro - è stato pubblicato la prima volta nel maggio del 1986, ad introduzione del catalogo della mostra fotografica itinerante “La cultura contadina”. L’iniziativa fu promossa dalla Scuola Media II° nucleo del Distretto Scolastico n°42 di Maglie (presidente il professor Giuseppe Chiri) e dalla Regione Puglia - Assessorato alla Pubblica Istruzione. In una nota del catalogo i curatori si ringraziano il signor Giuseppe Bernardi che mise a disposizione, per le fotografie, il materiale del Museo della Civiltà Contadina di Tuglie. Coordinatore del progetto fu Pino Refolo, le foto furono realizzate da Yellow Serigrafia di Maglie, la stampa fu a cura della Litografia Graphosette s.r.l. di Taviano.
La cultura dei Tao è un testo fondante per chi vuole conoscere la materia visionaria di quest’uomo nato in questo Sud d’Oriente, a Caprarica di Lecce il 22 febbraio 1949. Il 9 maggio del 1993, un incidente stradale lo tolse alla vita e alla sua famiglia e ai suoi tanti sodali, divenuti orfani di quel Naviglio che tutto poteva contenere. Lo tolse alla Madre - la Mar – celebrata nella Cultura dei Tao -  nell’incessante dialogo che fa la terra culla del cercare
La riedizione del prezioso testo introdotto da Eugenio Imbriani, unitamente ad un cd-audio registrato e sonorizzato da Valerio Daniele per le voci degli attori Angela De Gaetano, Simone Giorgino, Simone Franco e Piero Rapanà e della cantante Alessia Tondo, nasce con l’intento di tenere viva l’attenzione su Antonio Leonardo Verri, sulla sua straordinaria e tragica vicenda umana e sulle sue parole soprattutto.
Antonio L. Verri cercava il filo di una letteratura possibile “fatta di fole e di angiolesse, di orchi benevoli, di tao”…” la sostanza della cultura contadina di un Salento sempre sospeso tra realtà e magia.

Nessun commento:

Posta un commento