lunedì 13 ottobre 2014

La poesia di Eugenio Guagnano al FV



Poesia/Presentazioni

Coubert - Ritratto di Baudelaire


Sabato 18 ottobre, alle 19.00
“Spirale” di Eugenio Guagnano (Edizioni Esperidi)


Sabato 18 ottobre, alle 19.00, al Fondo Verri, per Artigiana – La Casa degli Autori, in via Santa Maria del Paradiso, sarà presentato Spirale, raccolta di versi di Eugenio Guagnano - per i tipi delle Edizioni Esperidi - introdotta da Maria Conte e illustrata da Agnese Paladino. Nella serata le letture di Annamaria Colomba.

Scrive Maria Conte nell’introduzione: “Ogni iniziato della poesia conosce quanto alto è il rischio: bere l'idromele furtivamente rende cattivi poeti, alzarsi in volo senza una direzione preclude l'esito del viaggio”. Inquietudine, trasgressione, rigenerazione: sono tre gli stadi attraverso cui si dipana la spirale dei versi di Eugenio Guagnano; un pezzo di vita diventato poesia con la consapevolezza che “la bellezza è nella bontà del pensiero”. L’autore nato a Nardò nel 1988 frequenta il corso di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce e, affascinato dal teatro, di recente ha iniziato a studiare recitazione. Suona da autodidatta chitarra e tastiera. Da adolescente si è avvicinato alla poesia leggendo i classici della letteratura italiana dedicandosi poi anche a Baudeleire e Auden. La poesia è per Eugenio una relazione necessaria ma non sufficiente tra uomo e natura.

Nessun commento:

Posta un commento