lunedì 3 febbraio 2014

Per dar voce al Bid Book di Lecce 2019




La lettura del Bid book


Domenica 9 febbraio, dalle 18.30 al Fondo Verri

La città e il cambiamento
Lettura a voce alta del libro di offerta
della candidatura di Lecce a Capitale della Cultura Europea nel 2019

La candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura è nella sua fase cruciale. Dopo il passaggio della prima selezione - con Cagliari, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena -  Lecce è chiamata a misurarsi con la sua stessa volontà di cambiamento.
La strada per il 2019 è ancora aperta! Le prossime scadenze, da segnare sul calendario, sono nel luglio 2014 per la consegna del secondo Bid Book, seguirà la visita in città di alcuni componenti della commissione che giudicherà la bontà della candidatura e in settembre/ottobre la valutazione "finale" delle proposte con la nomina ufficiale di una delle sei città candidate a divenire nel 2019 Capitale Europea della Cultura. Una grande opportunità economica ma anche, e soprattutto, civica nel poter rappresentare le dinamiche della vita sociale della comunità e il suo sviluppo culturale.
Un percorso aperto che è auspicabile trovi il supporto di quante più persone possibile per rendere credibile e soprattutto fattibile ciò che è auspicato.
Per conoscere le otto utopie utili a "Reinventare Eutopia" il Fondo Verri propone una lettura pubblica e ad alta voce del "Bid Book", l'appuntamento è domenica 9 febbraio, dalle 18.30, al Fondo Verri. La complessità dossier sarà tradotta in una partitura proposta al pubblico dalla voce di alcuni attori della città, leggeranno: Ippolito Chiarello, Aldo Augieri, Simone Franco, Piero Rapanà, Angela De Gaetano, Erika Grillo, Mauro Marino, Luigi Mangia e... Airan Berg.

Nessun commento:

Posta un commento