sabato 29 aprile 2017

Flaminia Cruciani al Fondo Verri




Sabato 29 aprile 2017, alle 19.00 al Fondo Verri
la presentazione di “Semiotica del male, (Campanotto Editore)
di Flaminia Cruciani. Dialogherà con l’autrice Ilaria Caffio


Sabato 29 aprile 2017, alle 19.00 al Fondo Verri la presentazione di “Semiotica del male, (Campanotto Editore) di Flaminia Cruciani. La prefazione della raccolta di versi è di Tomaso Kemeny. Dialogherà con l’autrice Ilaria Caffio.
Scrive Kemeny nella prefazione:Un flusso sfrenato compone questo libro in undici parti trascinati alla rivolta totale al Reale e ai compromessi che impone […]. Rifiutando interpretazioni rassicuranti la poetessa non petrarcheggia, quindi, sul male, ma evoca frammenti di esistenza come effettuale rischio al proprio esserci […]. Flaminia Cruciani respinge con ira ed eroismo il richiamo del tripudio eudemonico, pare chiaro come il soggetto metamorfico della scrittura preferisca morire piuttosto che vivere come un comune mortale.

Flaminia Cruciani è nata a Roma, si ė laureata in "Archeologia e storia dell'arte del Vicino Oriente antico" e ha poi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in "Archeologia Orientale" nella stessa Università. Per lunghi anni ha partecipato alle annuali campagne di scavo a Ebla in Siria, in qualità di membro della "Missione archeologica italiana a Ebla". Ha poi conseguito una seconda in “Storia dell’arte”. Si è specializzata, inoltre, in Discipline Analogiche, attraverso lo studio dell’Ipnosi Dinamica, della Comunicazione Analogica non Verbale e della Filosofia Analogica, conseguendo il titolo di Analogista. Ha, inoltre, inventato il “Noli me tangere®”, uno strumento di aiuto fondato sulla metafora e sul potere evocativo delle immagini. Nel 2008 ha pubblicato Sorso di Notte Potabile, ed. LietoColle. Del 2008 è Dentro, ed. Pulcinoelefante. Nel 2013 ha pubblicato Frammenti, ed. Pulcinoelefante e nel 2015 Lapidarium, ed. Puntoacapo, con la prefazione di Tomaso Kemeny. Semiotica del male è uscito nel 2016, ed. Campanotto. Suoi testi letterari sono presenti in numerose antologie italiane e straniere. Ricordiamo la recente 42 voci per la pace ed. Nomos. Suoi testi poetici sono stati tradotti in inglese, coreano, rumeno e spagnolo. È stata selezionata fra i giovani poeti italiani contemporanei per il Bombardeo de Poemas sobre Milán, opera del collettivo cileno Casagrande. È tra i fondatori e gli ideatori del Grand Tour Poetico e di Poetry and Discovery.

Nessun commento:

Posta un commento