venerdì 20 novembre 2015

Simulacrum i ritratti di Stefano Brogna al FV




Un ritratto da Simulacrum

Sabato 21 novembre, alle 19, al Fondo Verri, a Lecce, in via Santa Maria del Paradiso 8, il vernissage di “Simulacrum”  collezione di ritratti realizzati da Stefano Brogna a cura di Monica Lisi.

Un ritratto da Simulacrum
L'arte è da sempre messagera e testimone, pronta a registrare in tempo reale i gusti ed i cambiamenti di un'epoca, di deunciare all'occorrenza o di veicolare bellezza. A volte con la forza che la connota, o con la leggerezza che appare a chi guarda ma che nasconde fatiche, desideri, speranze degli artisti che hanno creato le loro opere. I lavori di Stefano Brogna tracciano puntuali il pensiero contemporaneo. Un pensiero giovane, giovanissimo, ritratto nei volti di ragazzi e ragazze che lui ha scelto per questo suo primo lavoro. Perchè Stefano è appunto giovanissimo e coraggiosamente si mette in gioco e ci consente di entrare in punta di piedi in un universo sicuramente distante dal nostro, in un salto generazionale che ci mostra sguardi e trasformazioni a cui forse non siamo preparati. Corpi in divenire che cercano identità, che mischiano generi e li ridefiniscono donandoci nuovi sorprendenti significati. Il tratto nero racchiude e definisce e lascia spazio a grafismi di segni e matite, per poi ritornare con il colore a sottolineare o forse a evidenziare. Stefano si confronta con un tema difficile, il ritratto appunto, e lo fa con quella leggerezza utile a raccontare storie, identità, memorie, sentimenti. Lo fa come bisogno ma anche come desiderio, con la curiosità che ci serve a guardare ed a cercare in loro quel senso, quell'altro utile se non indispensabile a comprendere processi e cambiamenti.
Monica Lisi

Un ritratto da Simulacrum


Nessun commento:

Posta un commento