lunedì 3 novembre 2014

Antonio Ramos per le sere dei monologhi



Un'opera pittorica di Dino Buzzati
Le sere dei monologhi

“Dunque, lei è stato condannato a morte, è peró mio dovere rassicurala,
avvertirla cioè come in certo senso si tratti di una condanna più che altro teorica”


Sabato 8 novembre, alle 21.00, al Fondo Verri, Presidio del Libro di Lecce, per Artigiana – La casa degli autori, l’attore Antonio Ramos presenta il monologo “Delicatezza” da Dino Buzzati. L’atto è realizzato per la cura drammaturgica in collaborazione con Antonio Palumbo. A seguire un dialogo su potere e violenza a cura del filosofo Carlo Corigliano.


Delicatezza  é un monologo che trae ispirazione dall´omonimo testo di Dino Buzzati, uno dei più originali autori italiani del Novecento. Il testo è compreso all`interno della raccolta di elzeviri e racconti Le notti difficili, edita nel settembre del 1971, scelta dall`autore in un vasto materiale parzialmente inedito e in gran parte già ospitato da Il Corriere della Sera e da altre riviste. Il monologo offre diverse occasioni di riflessione su alcune dimensioni e dinamiche del potere a partire dal carattere biopolitico che il potere stesso assume in età moderna e contemporanea. Potere che eccede dalla sua forma simbolica per invadere il campo reale della vita e della morte. In scena un prologo musicale nella veste di un canto popolare dell`Andalusia con testo di Ramón María Valle-Inclán dal titolo La garrota. Il prologo musicale introduce alla scena attoriale ispirata al testo di Buzzati in cui si assiste al dialogo tra il direttore di un carcere e un condannato a morte. L`attore interpreta  la voce narrante e il direttore del carcere che strumentalizzando il pensiero di alcuni filosofi  cerca di convincere il condannato a non aver timore di morire. Il carattere radicalmente grottesco del dialogo apre importanti spazi di riflessione sia circa il livello di pervasivitá del potere rispetto alle sfere più intime della soggetivitá, sia circa la burocratica banalitá del discorso di potere. A seguito del monologo si proporranno degli spunti di pensiero per dare avvio ad una possibile discussione con il pubblico. A cura di Antonio Ramos, con la collaborazione di Antonio Palumbo nella drammaturgia e di Carlo Corigliano per le riflessioni filosofiche che seguiranno al monologo.

Durata monologo: 25 minuti

Nessun commento:

Posta un commento